Next Generation e Regeneration: spazio ai giovani nel primo giorno di sfilate

Hanno convinto il pubblico del Milano Fashion Center le collezioni dei talenti in erba promossi dalla Camera Nazionale della Moda Italiana, che hanno sfilato oggi pomeriggio sulle passerelle di Next Generation e Regeneration.
I creativi più acerbi di Next, giovanissimi di età compresa tra i 23 e i 28 anni, sono stati i primi a salire in pedana: Alessia Xoccato, Marta Forghieri, Antonio Romano con proposte per la donna, Alessia De Pasquale con una linea maschile ispirata agli anni Quaranta.
La Cnmi, in collaborazione con la Camera di Commercio di Milano e Lectra, ha interamente sostenuto la produzione e realizzazione delle loro collezioni, offrendo non solo un posto nel calendario della fashion week, ma anche la cura di tutte le attività di promozione e comunicazione.
Più esperti e a proprio agio i ragazzi di Regeneration, quelli delle “piccole griffe” lanciate dal progetto Incubatore della Moda, frutto della partnership tra la Camera e il Comune di Milano. Dopo lo show di “rodaggio”, lo scorso settembre, per BeeQueen by Chicca Lualdi, Gilda Giambra e Federico Sangalli Milano si è trattato della seconda sfilata milanese. LeitMotiv, A.ve ante vesperum edicta e San Andrei Milano, gli altri tre marchi cresciuti nell’Incubator, hanno invece scelto di presentare la collezione presso lo spazio Lectra (supporter dell’iniziativa) al primo piano del Fashion Center. Sul tabloid di Fashion in uscita sabato 28 sarà pubblicata una cronaca più approfondita dell’evento.
m.g.
stats