Nike: in discesa ricavi e profitti trimestrali

Nel terzo quarter dell’anno fiscale, Nike ha messo a segno ricavi per 4,44 miliardi di dollari (-2,2% rispetto ai precedenti 4,54) e profitti netti pari a 243,8 milioni, quasi dimezzati se confrontati con i 463,8 milioni dell’analogo trimestre dello scorso esercizio. In crescita del 3% il turnover negli Usa, trainato dal footwear (+8%).
Il gigante americano dello sportswear ha visto incrementare il giro d’affari nella regione Asia-Pacifico (+8%), mentre si sono registrate performance negative nelle Americhe (-5%) e nell’area Emea, che include Europa, Middle East e Africa (-14%, con cali a doppia cifra per tutte le categorie di prodotto distribuite, dalle calzature all’apparel).
Gli ordini, con consegna prevista fra marzo e luglio 2009, ammontano a circa 6,5 miliardi di dollari, in flessione del 10% (segno meno per gli ordinativi provenienti da ogni regione servita, dal -1% degli States e Asia-Pacifico al -25% dell’Emea). Nei primi nove mesi del corrente fiscal year, il fatturato complessivo della società con sede a Beaverton (Oregon) ha raggiunto i 14,46 miliardi di dollari (+6,8%) mentre gli utili netti sono scesi a 1,15 miliardi (-17,3% rispetto ai tre trimestri precedenti).
d.p.
stats