Nina Ricci: fuori Theyskens, dentro Copping?

Mentre si infittiscono le voci sull’imminente uscita di Olivier Theyskens dalla direzione creativa di Nina Ricci, cominciano già a circolare i primi rumor sui papabili successori del designer. Tra i nomi più accreditati c’è quello del britannico Peter Copping.
La scadenza del contratto di Theyskens con la griffe parigina è fissata per ottobre (vedi anche fashionmagazine.it del 19 dicembre), ma stando a quanto hanno rivelato alcune fonti a wwd.com, la separazione potrebbe essere anticipata a causa di tensioni tra lo stilista belga e il management della maison.
Dalle sedi di Nina Ricci e di Puig International (il gruppo spagnolo cui fa capo la linea, insieme a Carolina Herrera) arriva un asciutto “no comment”, ma sembra che Copping abbia intanto consegnato le sue dimissioni da Louis Vuitton (come first assistant di Marc Jacobs) e abbia insomma già messo piede in quello che finora è stato il quartier generale di Theyskens.
Nel curriculum di questo nuovo astro del fashion, protagonista di basso profilo sul palcoscenico della moda parigina, compaiono una prima laurea presso il Royal College of Arts e una seconda alla Central Saint Martins School. Dieci anni fa, quando Vuitton decise di lanciarsi nel ready-to-wear, Jacobs lo chiamò come suo braccio destro. Prima di allora, Copping ha lavorato per diversi anni nel team stilistico di Sonia Rykiel.
m.g.
stats