Nina Ricci: termina il sodalizio con Theyskens

Si chiude questo mese, in anticipo sulla scadenza del contratto, il sodalizio tra la maison francese Nina Ricci e il 31enne designer belga Olivier Theyskens, dal 2006 direttore creativo della griffe. Tra i favoriti a prendere il suo posto Peter Copping, braccio destro di Marc Jacobs da Louis Vuitton.
Secondo i portavoce del gruppo spagnolo Puig, proprietario del brand fondato negli anni Trenta del secolo scorso, la separazione con lo stilista è stata consensuale, "nell'ottica di una rimessa a punto degli orientamenti strategici di Nina Ricci". Sembra che per Theyskens sia già pronto un posto da Schiaparelli, marchio rilevato da Diego della Valle, il quale però ha smentito questa ipotesi.
Intanto, è più che probabile che il creativo rispolveri la collezione che porta il suo nome, abbandonata nel 2003 per dedicarsi alla rinascita di Rochas: un altro nome storico che, dopo avere cercato nuovo ossigeno con Theyskens, per un triennio (dal 2006 a oggi) è stato sinonimo di profumi e ora prova a rilanciare l'abbigliamento - in licenza a Gibò - con la firma di Marco Zanini.
A occuparsi di Nina Ricci prima di Theyskens è stato Lars Nilsson per un triennio, preceduto da James Aguiar e Nathalie Gervais.
go
stats