Nocese Manifatture lancia l'"artwear" Downtown Arts District

Si chiama Downtown Arts District la nuova linea con cui esordisce Manifatture Nocese, l’azienda pugliese cui fa capo il marchio di camiceria Harry & Sons. Una collezione di "artwear", frutto dell’accordo con una factory creativa che ha sede nel quartiere Downtown di Los Angeles, il più vivace a livello culturale della metropoli.
“In seguito all’intesa - racconta a fashionmagazine.it Nicola Fusillo, brand manager dell’azienda - abbiamo registrato un loro vecchio marchio degli anni Ottanta, cui ora diamo una vita compiuta con questa collezione. Una linea che a livello creativo è il frutto degli input degli artisti e dal punto di vista produttivo nasce in seno all’azienda pugliese, il cui vanto è una produzione interamente made in Italy”.
Polo, felpe, camicie, pantaloni: Downtown Arts District è un total look maschile in cui spiccano gli effetti délavé, i trattamenti stonewashed, i ricami corrosi e i tessuti invecchiati. Elemento di forza dell’offerta, rivolta a multibrand di target elevato, sono i prezzi: 100 euro sell out circa per le polo, 120/130 per i pantaloni in cotone, 300 per i capospalla, 90 per le camicie. Per il primo anno si punta a posizionare il prodotto nelle 100 più belle boutique d’Italia.
Con un fatturato di 15 milioni di euro, Nocese Manifatture vanta con Harry & Sons (total look maschile nato con la camiceria) una presenza presso 65 negozi monomarca in Italia, di cui due di proprietà, e cinque all’estero. Oltreconfine, i mercati più rilevanti sono Russia, Giappone, Emirati Arabi, Stati Uniti, con accordi in corso per l’area Bric. Nell’ultimo mese sono stati inaugurati cinque negozi in Italia mentre nell’imminente si prevedono approdi nuovi in Veneto e Lombardia.
c.me.
stats