Nordstrom: l’utile netto trimestrale sale, ma il risultato 2002 segna -27,7%

Nel quarto trimestre che si è concluso il 31 gennaio il fashion specialty retailer americano Nordstrom ha realizzato un incremento del 18,3% degli utili, trainato dal buon andamento delle vendite e dalla contemporanea discesa dei costi. Deludenti i risultati su base annua.
I profitti netti trimestrali si sono attestati a 60 milioni di dollari, contro i 50,7 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. I ricavi netti sono saliti del 12,5% a 1,8 miliardi di dollari, contro gli 1,6 milioni dell’ultimo trimestre dell’anno fiscale 2001.
Per l’intero fiscal year 2002, che si è chiuso a fine gennaio 2003, l’utile netto è sceso a 90,2 milioni di dollari, contro i 124,7 milioni dell’anno precedente (-27,7%). Le vendite nette sono aumentate invece a 6 miliardi di dollari contro i 5,6 miliardi dell’anno fiscale 2001 (+7,1%).
Nel 2002 la società di Seattle ha aperto otto full-line store, quattro negozi con insegna Nordstrom Rack e una boutique Façonnable negli Stati Uniti, incrementando così la superficie della rete retail dell’8%. Negli Usa vanta un totale di 142 punti vendita distribuiti in 27 Stati. In Europa Nordstrom è presente soprattutto con il marchio francese dello sportswear Façonnable, acquisito nel 2000 da Albert Goldberg (fondatore della griffe nel ‘61) e da Jean-Perre Benaym.
e.f.
stats