Nove mesi di crescita per Antichi Pellettieri

Il Gruppo Antichi Pellettieri ha registrato ricavi a nove mesi pari a 333,7 milioni di euro (+43,5% sull’analogo periodo 2007), un ebitda di 80,9 milioni di euro (+112,8%) e un ebit di 74,1 milioni di euro (+138,6%). Principali driver della crescita i mercati emergenti, bene anche l’Italia.
Le significative performance di fatturato e margine operativo lordo riflettono il consolidamento di Mandarina Duck, il capital gain derivante dalla cessione del 49% di AP Bags alla società di private equity 3i (vedi fashionmagazine.it del 20 giugno 2008) e il solido apporto dei mercati emergenti (+28%). Tra le aree che hanno sostenuto il turnover spiccano, infatti, Russia ed Europa dell’Est (+38%), ma anche l’Italia (+20%). La crescita organica del gruppo, nello specifico, è stata trainata dalla divisione calzature e borse, grazie ai brand Baldinini, Coccinelle e Braccialini.
Al 30 settembre 2008, Antichi Pellettieri contava 309 boutique (89 gestite direttamente), di cui 54 avviate nei primi nove mesi dell’anno (il 60% delle quali localizzate nei mercati emergenti). I dati di sell-out delle attuali collezioni invernali, i risultati di fatturato finora registrati soprattutto negli emerging market, insieme all’acquisizione di Finduck e l’entrata di 3i come partner, consentono al management di confermare le prospettive del business nel medio e lungo periodo.
d.p.
stats