Numeri in miglioramento nella trimestrale di Antichi Pellettieri

Nei primi tre mesi dell'esercizio 2012 Antichi Pellettieri ha totalizzato 39,8 milioni di euro di ricavi, in aumento dell'11,4%, grazie al buon andamento della controllata Baldinini. L'ebitda è salito del 13% a 2,4 milioni, mentre il risultato operativo si è attestato a 1,9 milioni (+23%).
L'utile netto trimestrale è quindi passato d 809 a 984 milioni (+21,7%). In miglioramento la posizione finanziaria della società con sede a Cavriago (Re), che sta rinegoziando con le banche la ristrutturazione del debito: dalla fine dello scorso esercizio l'indebitamento netto è sceso da 68,5 a 63,9 milioni.
Secondo gli amministratori del gruppo controllato dal Mariella Burani Fashion Group (per il quale a inizio mese il Tribunale di Reggio Emilia ha presentato istanza di fallimento) il 2012 sarà un anno dedicato a ulteriori processi di "razionalizzazione e sinergizzazione" delle attività. La congiuntura non fornisce "chiavi di lettura ben delineate" ma il mercato del lusso accessibile continua a offrire molteplici opportunità per Antichi Pelletieri "che sta beneficiando di una forte presenza nei mercati emergenti". Il management anticipa che la campagna vendite della primavera-estate in corso presenta un buon andamento e che da quella per l'autunno inverno 2012/2013 si hanno riscontri positivi.
e.f.
stats