Nuove sale sfilate per festeggiare i dieci anni di “7th on Sixth”

In occasione della prossima edizione della Mercedes-Benz Fashion Week di New York – a Bryant Park dal 12 al 19 settembre con le collezioni Primavera-Estate 2004 – sarà festeggiato il decennale della nascita di “7th on Sixth”, l’ente organizzatore della manifestazione, nata nel 1993 per volontà del Council of Fashion Designers of America e acquisita poi nel 2001 da IMG.
Un evento che raccoglie due volte l’anno le sfilate e le presentazioni di stilisti sia americani che internazionali, che genera per la città di New York un volume di affari per oltre 250 milioni di dollari.
Per festeggiare i “10 anni”, “7th on Sixth” ha voluto creare tre nuove sale dedicate alle sfilate: Gertrude – dalla statua di Gertrude Stein che si trova all’interno del parco – che con i suoi muri interamente dipinti di nero sarà la più grande con 700 posti a sedere e una passerella centrale; Josephine – dal nome della Josephine Lowell Fountain all’ingresso della sede di Bryant Park –, per una sala tutta bianca con una passerella a “U” e una capienza di 500 posti dei quali ben 200 in prima fila; Bryant, la più piccola (i posti a sedere possono variare da 234 a un massimo di 428), anch’essa dipinta di bianco, ma con la moquette nera e una passerella rialzata.
A raccontare tutto ciò che succederà sotto la luce dei riflettori, nei backstage, ma anche durante tutti quegli eventi mondani che da sempre arricchiscono la settimana della moda newyorkese, il quotidiano “The Daily”, nato in occasione della scorsa edizione della Mercedes-Benz Fashion Week, che nel prossimo futuro si trasferirà anche a Milano per le sfilate maschili e femminili.
a.g.
stats