Nuovi marchi e nuove licenze in arrivo per Batrax

Un nuovo marchio, Whop, presentato ieri a Milano e cinque in dirittura d’arrivo. Inoltre due licenze in via di definizione e trattative in corso con case editrici per la pubblicazione di alcuni quaderni di viaggio. Sono i progetti a breve termine di Batrax, azienda torinese dello sportswear nata nel 2003, che nel giro di due anni è passata da 1,2 a 15 milioni di euro di fatturato e che prevede di arrivare a 20 nel 2006.
"La nostra caratteristica è la velocità", commenta Fabrizio Danna, ideatore del marchio che produce Jaggy, Roselabel by Jaggy e Whop. "Per ora – prosegue - siamo distribuiti in negozi multimarca, ma nel giro di pochi mesi apriremo i primi flagship store. Inoltre sono quasi definiti gli accordi per l’apertura di uno showroom negli Stati Uniti e uno in Giappone, che si aggiungeranno agli 11 già esistenti in Italia e ai nove che abbiamo in Europa".
La nuova linea, Whop, principalmente in denim, debutta con la collezione primavera/state 2006 e trae ispirazione dalle storie e dagli indumenti degli emigrati europei (detti appunto "whop", without paper) che tra l’Ottocento e il Novecento cercavano fortuna negli Stati Uniti.
Ma in cantiere ci sono altri cinque nuovi marchi, tra cui un total look sportivo; un marchio legato a un celebre atleta (di cui ancora non si conosce il nome) e un altro rivolto agli studenti universitari, che avrà un suo monomarca.
g.m.
stats