Nuovi progetti per il Gruppo Crocus a Mosca

Lavori in corso per il gruppo russo Crocus: tre alberghi da cinque, quattro e tre stelle, nuove aree commerciali, spazi per showroom permanenti e persino un fiume artificiale, per un totale di mezzo milione di metri quadri, che andranno ad aggiungersi ai 500 mila già esistenti del Crocus Expo e del Crocus City Mall. Intanto a Kascirskoe Sciosse (a 60 chilometri da Crocus City Mall), un mall dedicato a prodotti di fascia media coprirà 163 ettari.
Sono fra i principali progetti in cantiere da qui a tre anni a fronte di un impegno economico che supera i 450 milioni di euro per Crocus Group, realtà imprenditoriale russa nata circa 20 anni fa dall'intuito di Aras Agalarov e oggi guidata dal figlio Emin, che dà lavoro a oltre 7 mila addetti e genera un fatturato che sfiora i 900 milioni di euro. Grande appassionato di made in Italy, Agas Agalarov ha spiegato, presentando i nuovi progetti, che conta di ammortizzare l'investimento entro cinque anni.
In centro città Agalarov conta di costruire il primo hotel Nobu e, all'ultimo livello dello store multibrand di cinque piani sulla Dimitrovka, sempre nel cuore di Mosca, di inaugurare a primavera il ristorante di cucina giapponese rielaborata Nobu.
l.sc.
stats