Nuovo cda per Marzotto, che cresce del 15% nel primo trimestre 2006

Il gruppo Marzotto chiude il primo trimestre 2006 con un fatturato in crescita del 14,9% (per un totale di 68,5 milioni di euro) e un utile netto di 3,4 milioni, conntro la perdita di 1,4 milioni dello stesso periodo di un anno fa.
Un andamento positivo, anche se va precisato che il confronto rispetto al 2005 avviene con dati “pro-forma”, che tengono conto della scissione (avvenuta lo scorso luglio) del settore tessile del gruppo da quello abbigliamento, confluito in Valentino Fashion Group.
Soddisfatti dei risultati il presidente del gruppo Antonio Favrin e l’amministratore delegato Stefano Sassi, entrambi confermati nelle loro cariche dal nuovo cda, eletto oggi dall’assemblea degli azionisti che ha deciso di ridurlo da 15 a 9 membri: dal board sono usciti, tra gli altri, Dario Segre e i fratelli Gaetano e Niccolò Marzotto. Il nuovo cda risulta così composto: Antonio Favrin (presidente), Andrea Donà dalle Rose (vice-presidente), Stefano Sassi (a.d.), Ferdinando Businaro, Massimo Caputi, Sergio Erede, Vittorio Emanuele Marzotto, Roberto Notarbartolo di Villarosa e Gabriele Villa.
“Sulla base del buon andamento degli ordini – ha commentato l’a.d. Stefano Sassi – posiamo affermare che il trend di crescita continuerà anche nei prossimi esercizi, sebbene non sia ancora possibile prevedere in quale entità”.
Ripianato in parte l’indebitamento finanziario netto (sceso a 78,6 milioni) anche grazie ai proventi della dismissione di Zucchi, Marzotto si concentrerà ora sullo svluppo delle proprie attività, puntando sulla forza del brand, sull’internazionalizzazione e le dimensioni del gruppo e sulla qualità del prosotto.
“Il nostro gruppo – ha detto il presidente Favrin – può giocare un ruolo importante nel settore, ora che il mercato sta registrando segnali di ripresa, dopo un lungo periodo di crisi”. E non si escludono, per il futuro, nuovi processi di aggregazione: “Marzotto è pronta ad accogliere altre realtà del settore, che stanno cercando una casa ospitale dove poter crescere”.
g.m.
stats