Oggi a Milano si è parlato di contraffazione

"Italia ed Europa insieme per combattere la contraffazione" è il titolo dell’iniziativa presentata oggi a Milano, a Palazzo Marino: istituzioni e categorie di settore italiane si uniscono per rafforzare le attività dell’Osservatorio Europeo preposto a monitorare questo complesso fenomeno.
In seguito alla reintroduzione dell’Osservatorio Europeo sulla Contraffazione e sulla Pirateria da parte del commissario al mercato interno e servizi Michel Barnier, l’europarlamentare Lara Comi ha pensato di rafforzare e implementare l’attività già in essere della struttura.
A oggi infatti l’Osservatorio è una piattaforma dove Stati membri, stakeholder e istituzioni si scambiano esperienze e know-how.
L’onorevole Comi, attraverso un’interrogazione parlamentare, avallata dalla firma di una lettera destinata a Barnier - siglata da Michele Tronconi (Smi), Santo Versace (Altagamma), Guido Orsi (Federmoda), oltre a Silvia Garnero (assessore con deleghe a moda, eventi, Expo della Provincia di Milano) e Giovanni Terzi (assessore alle attività produttive del Comune di Milano) – intende ottenere una maggiore operatività per l’Ossevatorio, anche a livello legislativo e di controllo.
Tra le richieste figura pure una campagna di informazione volta a sensibilizzare i cittadini europei rispetto ai danni economici e ai pericoli causati da questa piaga del commercio.
Il prossimo 7 luglio in Italia sarà festeggiata la giornata nazionale anticontraffazione. Fra le varie iniziative, quelle di Sistema Moda Italia insieme a Sda Bocconi: durante una tavola rotonda sull’argomento sarà annunciato il bando per una borsa di studio finanziata da Smi per uno studente con tesi sulla proprietà intellettuale e sull’anticontraffazione.
e.c.
stats