Ok della Consob alla quotazione di Cucinelli

Parte lunedì, per concludersi il 27 del mese, l'Offerta pubblica di vendita e sottoscrizione di azioni Brunello Cucinelli (Opvs). L'operazione, che ha appena ottenuto il via libera della Consob, riguarda 20,4 milioni di azioni, pari al 30% del capitale sociale dell'azienda umbra (nella foto il fondatore), il 90% delle quali rivolte agli investitori professionali italiani ed esteri. La forchetta di prezzo è 6,75-7,75 euro.
Prevista anche un'opzione greenshoe riservata ai coordinatori dell'offerta (BofA Merrill Lynch e Mediobanca) relativa ad altri 2 milioni di titoli. In caso di esercizio integrale della greenshoe, il flottante salirà al 33%.
Otto milioni di azioni, pari a circa il 40% dell'offerta globale, provengono dall'aumento di capitale, mentre 12,4 milioni sono messi in vendita da Fedone Srl (riconducibile allo stesso Brunello Cucinelli) e da Fundita Srl (in capo a Giovanna Manfredi, manager del gruppo).
"Sta per iniziare un nuovo ciclo come azienda quotata - ha commentato Brunello Cucinelli -. Spero che questo possa rendere l'impresa ancora più internazionale e aperta al mondo e quindi al dibattito anche con persone che non sempre la pensano come noi".
"Crediamo che l'azienda possa diventare più robusta per affrontare le grandi opportunità che il nuovo mondo ci offre - ha aggiunto l'imprenditore - e immaginiamo che sia in grado di essere sostenuta da numerosi nuovi investitori, soci e custodi che possano farla forse vivere un altro mezzo secolo".
Il prezzo d'offerta è compreso tra un minimo indicativo di 6,75 euro e un massimo di 7,75 euro per azione, che valorizzano il gruppo di Solomeo tra 459 e 527 milioni di euro. I due livelli di prezzo corrispondono inoltre a una valutazione compresa tra 20 e 22,9 volte gli utili realizzati nel 2011. Il ricavato stimato dell'Opvs al netto delle commissione è di 151 milioni.
Come emerge dall'avviso di avvenuta pubblicazione del prospetto informativo, di recente vi sono state varie operazioni sulle azioni della società. Fedone ha ceduto a Fundita il 5,1% del capitale per 13,5 milioni di euro (pari a un prezzo per azione di 4,41 euro, calcolato sulla base dell'ebitda risultate dal bilancio chiuso nel 2010). Un altro 1,3% è stato ceduto per 3 milioni di euro a V.F. e lo 0,19%, per un corrispettivo di 500mila euro, è passato a Progetto Novantuno (rispettivamente controllate da due dirigenti e consiglieri dell'emittente). Nel contesto degli accordi commerciali presi tra il Gruppo Cucinelli e Sichuan Lessin Department Stores (partner commerciale per la Cina e Macao) per la costituzione di una joint venture nella Repubblica Popolare, è stato inoltre siglato un accordo di compravendita attraverso il quale Fedone si è impegnata a vendere al socio di controllo della società cinese una partecipazione del 2% del capitale sociale dell'emittente ante-aumento di capitale al servizio dell'offerta globale per 8,5 milioni di euro (corrispondenti a un prezzo per azione di 7,08 euro, calcolato tenendo conto dell'ebitda risultante dal bilancio 2011).
e.f.
stats