Oltre 18 mila visitatori a Lyon Mode City

Si conclude con un bilancio positivo la 18esima edizione di Lyon Mode City. Alle 12 di ieri, qualche ora prima della chiusura dei battenti, le prime rilevazioni riferivano un aumento dei visitatori del 2,41% per un totale parziale di 18.030 ingressi. Oltre la metà degli operatori presenti erano stranieri. La crescita della kermesse lionese - dedicata alla moda intimo e mare nonché alle fibre, ai tessuti e a tutti gli accessori per questi settori (riuniti sotto la dicitura Interfilière) - sembra inarrestabile anche dal punto di vista dell’offerta: la corsetteria, all’interno di questa tre giorni durata dal 31 agosto al 2 settembre, è passata dai 162 marchi del 2001 agli attuali 190, la lingerie da giorno da 199 a 227, mentre salgono rispettivamente del 25%, del 10% e del 7% la lingerie da notte, la calzetteria e l’abbigliamento intimo maschile. In totale 776 gli espositori (per 847 marchi), che nei padiglioni di Eurexpo hanno fornito un anticipo delle collezioni mare e intimo delle prossime stagioni. Sotto i riflettori, per la confezione, l’estate 2003, che secondo le più ricorrenti ipotesi di stile invita a giocare agli indiani, a sognare esotismi alla Stevenson, paesaggi incontaminati con esplosioni di fiori, piume, frange, cascate di perline colorate, grafismi tribali e stampe animalier. Non lascia la scena il lusso, che suggerisce nella corsetteria una seduzione fatta di sete, pizzi, tulle e nastri incrociati a chiudere culotte a vita bassa o a serrare balconcini e corpini, simboli assoluti di una ritrovata femminilità. La prossima edizione di Lyon Mode City avrà luogo dal 6 all’8 settembre 2003, ma a più breve scadenza è l’appuntamento con il Sil (Salon International de la Lingerie) e Interfilière a Parigi, fissato dal 24 al 27 gennaio.
m.b.
stats