Opa e forse delisting per Clarins

Financière Fc, di proprietà della famiglia Courtin, ha depositato un progetto d'Opa da oltre 840 milioni di euro per raggiungere il controllo totale del gruppo di famiglia, il colosso della cosmesi Clarins. Lo riportano i media francesi secondo i quali l'operazione, che porterebbe al delisting del titolo dalla Borsa di Parigi, metterebbe al riparo la società dalle oscillazioni sul mercato azionario.
Con la morte del fondatore, lo sorso marzo, le azioni erano state più volte oggetto di attacchi speculativi, nonostante le smentite, che ipotizzavano fra gli altri, l'interesse di gruppi come L'Oréal, Procter & Gamble e Ppr.
Con in mano il 51,53% del capitale, Financière Fc, vede fra i principali proprietari Christian Courtin-Clarins, presidente del consiglio di sorveglianza di Clarins, e il fratello Olivier, attuale direttore generale del colosso del beauty. L'offerta per rilevare il resto delle quote ammonta a 55,50 euro per azione un prezzo (l'ultimo valore segnato in Borsa è 43,72 euro).
L'Opa dovrebbe, indicativamente, partire il prossimo 18 luglio per concludersi il 5 settembre successivo.
e.f.
stats