Opening negli Usa: Stella McCartney e Brooks Brothers si insediano a Los Angeles

Con l’apertura questa settimana della boutique a West Hollywood, Los Angeles, salgono a tre i negozi della designer inglese Stella McCartney, dopo quello inaugurato a New York un anno fa sulla Quattordicesima al Meatpacking District e quello di Londra. Intanto Brooks Brothers sceglie North Rodeo Drive.
230 i metri quadri su due livelli per il flagship della città californiana, situato all’interno di un cottage in stile francese del diciannovesimo secolo all’8823 di Beverly Boulevard, un’area popolata prevalentemente da negozi di arredamento, come quello di Armani Casa che si trova proprio di fronte. Lavanda-grigio il colore delle pareti, con poltrone danesi degli anni Venti e divani anni Cinquanta per un impatto moderno, non contemporaneo, con display per la vendita di occhiali e gioielli realizzati da Cappellini. Al secondo piano dello store un balcone si affaccia su un giardino pavimentato a mattoni con alberi di limoni e una fontana al centro. Le vendite previste per il primo anno dovrebbero aggirarsi tra gli 1,4 e gli 1,6 milioni di dollari.
È stato avviato, invece, la scorsa settimana a Beverly Hills negli ex spazi della boutique di Tommy Hilfiger (al 468 di North Rodeo Drive) il flagship Brooks Brothers, che si sviluppa su circa 2.200 metri quadrati. Come negli altri punti vendita del gruppo (80 negozi e 80 outlet), solo il 15% della superficie è destinato alla vendita dell’abbigliamento da donna. Secondo le proiezioni del management, le vendite del primo anno dovrebbero raggiungere i 14 milioni di dollari (quelle dei due spazi newyorkesi viaggiano sui 70 milioni di dollari), rispetto a quelle totali del gruppo che si aggirano intorno ai 650milioni di dollari.
Il prossimo 16 ottobre saranno celebrati in questo store i 185 anni di vita del brand - acquistato nel dicembre 2001 da Claudio Del Vecchio - con un party a favore dell’Entertainment Industry Foundation’s National Colorectal Cancer Research Alliance.
a.g.
stats