Paolo Zegna a capo di Intesa InterAssociativa

È Paolo Zegna il nuovo presidente di Intesa InterAssociativa, organismo nato nel 2006 che riunisce Centro di Firenze per la Moda Italiana, Federlegno Arredo, Fondazione Altagamma, Indicam e Sistema Moda Italia/Federazione Tessile e Moda (Smi). Succede a Leonardo Ferragamo, ideatore e primo direttore dell’ente.
Laureato in scienze economiche e sociali presso l’università di Ginevra, Paolo Zegna, classe 1956, è stato tra i membri fondatori di Intesa InterAssociativa nel periodo in cui è stato alla guida di Smi. L’imprenditore piemontese a capo del Gruppo Ermenegildo Zegna è vice presidente di Confindustria per l’Internazionalizzazione e ricopre cariche direttive all’interno di Idea Biella e Fondazione Altagamma.
“Ritengo che nel dare seguito all’ottimo lavoro di Leonardo Ferragamo sia oggi ancora più necessaria la ricerca di sinergie per una maggiore efficacia delle relazioni con le istituzioni, a beneficio dei sistemi industriali del tessile-moda e legno-arredamento, come degli altri comparti che hanno fatto grande il made in Italy” ha dichiarato il neo eletto, che ha precisato: “I prodotti italiani hanno ancora enormi possibilità a oggi inespresse, per questo bisogna essere pronti a cogliere tutti insieme le occasioni che si presenteranno”.
Intesa InterAssociativa nasce come strumento e metodo di coordinamento per rappresentare nei confronti del Governo italiano, della pubblica amministrazione e della commissione europea, le problematiche e le proposte d’intervento degli organi di rappresentanza delle imprese attive nei settori tessile, fashion e arredo. Un impegno che in questi primi tre anni di attività si è concretizzato nell’elaborazione di un dossier di progetti per la tutela del made in Italy, presentato alla stampa e alle istituzioni e nella creazione di un tavolo di lavoro con il Ministero dello Sviluppo Economico, per definire le modalità d’intervento nelle aree di politica industriale e commerciale, della lotta alla contraffazione e della promozione all’estero.
m.c.
stats