Parigi: Boselli auspica future sinergie con i saloni francesi

In visita oggi a Parigi in occasioni delle manifestazioni francesi dedicate alla moda femminile, all'intimo e allo youngwear, il presidente della Camera della Moda Italiana Mario Boselli ha incontrato, tra gli altri, il presidente della Fédération Française du Prêt-à-Porter Feminin, Jean-Pierre Mocho.
Argomento chiave dell'incontro è stata l'armonizzazione dei calendari internazionali delle rassegne dedicate al womenswear, un tema su cui Boselli e i vertici delle fiere italiane si stanno particolarmente concentrando da qualche mese a questa parte, con l'obiettivo di suddividere con maggiore chiarezza, a livello temporale, le presentazioni di impronta commerciale e quelle più focalizzate sulla creatività.
Il presidente di Cnmi ha auspicato che con Mocho, deus ex machina del grande salone Prêt à Porter Paris che si sta svolgendo in questi giorni, si attivi una sinergia come quella avviata a suo tempo con Didier Grumbach, ai vertici della Fédération Française de la Couture, du Prêt à Porter et des Couturiers, relativamente ai calendari delle passerelle.
L'ideale, secondo Boselli, sarebbe arrivare al punto in cui si crei un "link" di date con Prêt à Porter Paris e le altre mostre d'Oltralpe. Il problema è capire quando si potrebbero collocare gli show italiani: per Mario Boselli, nel primo semestre una scelta plausibile potrebbe essere il periodo intorno al 20 gennaio, immediatamente dopo Milano Moda Uomo. Ma tutto è ancora da discutere e da testare.
Un altro terreno su cui si possono costruire iniziative future è l'incentivazione dei giovani, attraverso un "ponte" tra il progetto italiano "Fashion Incubator", lanciato alla scorsa edizione di Milano Moda Donna, e la sua controparte francese battezzata "Couveuse", a cura della Regione di Parigi.
I rappresentanti di questa e altre Regioni d'Oltralpe hanno parlato con Boselli in mattinata: al centro del dialogo, analogie e differenze nelle rispettive politiche di governo per sostenere l'industria del tessile-abbigliamento.
g.p. e a.b.
stats