Parigi: Mango brinda con Valentino Garavani alle nuove iniziative

Mango è stato protagonista domenica a Parigi di un evento articolato in tre momenti: l'opening di un negozio, la presentazione della seconda edizione del concorso El Botón Mango Fashion Awards e una cena placée presso l'Opera Garnier. Tra gli ospiti d'eccezione, Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti.
La nuova boutique al 54 di Boulevard Haussmann rappresenta il secondo store più grande aperto finora dal brand spagnolo, l’81esimo sul territorio francese, decisamente enorme perché sviluppato su una superficie di vendita di 1.335 metri quadri, suddivisa fra pianterreno e primo piano. Gli shop Mango a oggi sono 1.777, distribuiti in 92 Paesi. Quest’anno il colosso spagnolo – il turnover del 2007 è di 1,3 miliardi di euro - conta di aprire in totale 180 nuovi punti vendita in diversi territori compresi la Bielorussia, l’Iran e l’Iraq.
La bellezza di questo store è stata anche esaltata da Valentino Garavani, giunto a Parigi con Giancarlo Giammetti per annunciare la seconda edizione di El Botón Mango Fashion Awards, concorso che vede rappresentate le migliori scuole di stilismo, dalla Central Saint Martin di Londra alla Marangoni di Milano, e un premio di 300 mila euro per il vincitore. I dieci finalisti verranno presentati il 10 ottobre prossimo, mentre il vincitore si conoscerà solo a maggio 2009.
La prima edizione, con una giuria presieduta dal celebre couturier italiano, ha visto al primo posto Sandrina Fasoli e Michael Marson dal Belgio. Fasoli e Marson hanno disegnato per Mango una esclusiva collezione, in arrivo nei negozi il prossimo gennaio. La ragazza ha peraltro sfilato durante la recente edizione di Milano Moda Donna fra le proposte di White Club.
A fine serata, elegantissimo dinner placé a l’Opera Garnier, fra stucchi e ori. Di fronte a Valentino e al suo storico socio Giancarlo Giammetti - belli e rilassati, hanno chiacchierato con alcune giornaliste annunciando di avere molti nuovi progetti - sedeva il presidente del colosso catalano fondato nel 1984, Isak Andic Ermay. Di origini turche, è famoso per non farsi mai ritrarre e per non rilasciare interviste. L’ultima sua foto risalirebbe a oltre dieci anni fa perché, ritenuto da Forbes una delle 500 persone più ricche del mondo con una fortuna di oltre 1,8 miliardi di dollari, non si sente tranquillo. l.se.
stats