Parigi lancia la sfida del salone unico e delle date anticipate

Il primo appuntamento della nuova era è atteso a Parigi Porte de Versailles dal 21 al 24 gennaio: questa data rappresenterà infatti il "battesimo del fuoco" per il nuovo Who's Next Prêt à Porter Paris, il salone unico messo a punto in seguito all'acquisizione di Prêt à Porter Paris da parte di Who's Next.
I contenuti del progetto sono stati illustrati ieri mattina a Milano dall'equipe organizzativa, il cui fine è rilanciare il ruolo di Parigi, anche grazie all'inedita strategia temporale: dal 2012 infatti la seconda edizione andrà in scena dal 30 giugno al 3 luglio anziché a settembre, in un'ottica di anticipo, di cui si parlava già da tempo nel settore.
Who's Next Prêt à Porter Paris riunirà a Porte de Versailles sotto un'unica insegna 2.500 marchi, distribuiti in sei universi con caratteristiche ben precise ma organizzati nei padiglioni in modo tale da sviluppare sinergie e semplificare la visita dei buyer a Parigi.
La suddivisione si articola in Fame (hall 4), sezione dedicata a una selezione di 200 marchi internazionali di prêt à porter donna, Private (hall 7), principale vetrina del ready to wear femminile e, novità del nuovo corso, Mr. Brown (hall 3), con 300 brand di moda maschile, a soddisfare la richiesta sia di abbigliamento formale, sia di casualwear.
Il capitolo accessori si gioca invece tra Première Classe (hall 4/3/2.2), che non tradisce la propria mission di faro per le boutique, Le Cube (hall 2.2) con articoli destinati ai negozi di pelletteria e, infine, Mess Around (hall 2.1), con le calzature per il dettaglio specializzato.
e.a.
stats