Parigi rinnova l’appuntamento con Première Vision Pluriel

Al via oggi, al Parc d'Exposition di Paris-Nord Villepinte, la nuova edizione di Première Vision, salone francese dei tessuti che ogni stagione raccoglie nella capitale francese circa 750 espositori e oltre 30 mila visitatori.
Un’edizione rinnovata, che su circa 90 mila metri quadrati di superficie espositiva ospiterà fino al 24 febbraio 750 aziende espositrici, distribuite su quattro "quartieri": Fancy Seduction, dedicato alle proposte fantasia; Tailored Distinction, l’universo dell’eleganza, del formale e dei materiali strutturati; Relaxed Attitude, regno del casual e del comfort; e Active Pulsation, riservato a sport, tecnica e performance.
In queste aree saranno allestite le collezioni di aziende esclusivamente europee, tranne alcuni, selezionati tessitori provenienti da Giappone, Perù, Brasile e Turchia, per un totale di 25 Paesi rappresentati. L’internazionalità della fiera è data non solo dagli espositori (su 750, appena 130-150 sono francesi), ma anche e soprattutto dai buyer, che per il 75% provengono dall’estero.
Anche per quest’anno sarà riproposta la formula “rafforzata”, che vede uniti, sotto il comune cappello di Première Vision Pluriel, cinque saloni: oltre a quello dei tessuti, negli stessi giorni e nella stessa location si svolgeranno Expofil (vetrina di fibre e filati), Le Cuir à Paris (dedicato ai pellami), Indigo (creazione e disegno tessile) e Mod’Amont( accessori tessili).
g.m.
stats