Parte Milano Moda Donna

Inizia lunedì 23 settembre la nove giorni di sfilate milanesi che si concluderà il 1° ottobre con il gran finale di Versace insieme a Versus. In calendario, tra sfilate e presentazioni statiche, circa 200 collezioni donna primavera-estate: novità la forte presenza di giovani. Per immettere nuova linfa nella kermesse, la Camera Nazionale della Moda ha inserito giovani firme internazionali nel palinsesto delle passerelle come la spagnola Amaya Arzuaga e il brasiliano Fause Haten, ma anche due importanti concorsi per mettere in luce nuovi talenti: Freshion, promosso dal gruppo Limoni in collaborazione con Fashion, ed Enkamania, collettiva di cinque emergenti selezionata da una giuria di grandi firme della moda e del giornalismo specializzato in una competizione sponsorizzata da Enka, il colosso della viscosa. Agli studenti è dedicata l'iniziativa che il Comune di Milano organizza il 23 settembre sui binari alla Stazione Centrale dove si terrà una sfilata dei giovani del Naba. E lo stesso giorno, sempre per gli studenti, si rinnoverà l'appuntamento con lo Young Fashion Award sponsorizzato da Moet & Chandon. Giovane è anche la linea Blugirl, che la maison Blumarine fa sfilare per la prima volta in passerella.
Precedute da forti polemiche sugli orari, conclusesi con l'uscita di Dolce & Gabbana e di Giorgio Armani dal calendario ufficiale della Camera, queste sfilate femminili segnano un compatto ritorno in fiera (oltre 45 passerelle) mentre sono in calo, gli appuntamenti al Superstudiopiù, dal quale emigra Byblos ma soprattutto Roberto Cavalli che andrà in passerella sotto un'apposita tensostruttura issata alla Varesine, dove dovrebbe sorgere la cittadella della Moda. Molte, infine, le iniziative mondane, che si apriranno alla grande la sera del 24 con la cena benefica a Palazzo Reale per la mostra che il Comune (in collaborazione con Conde Nast), dedica al fotografo Mario Testino. Ospite d'onore, Rania di Giordania.
c.mo.
stats