Pelli illustra a New York il master plan della Città della moda

L’assessore allo Sviluppo del Territorio, Gianni Verga con una delegazione del Comune di Milano, ha incontrato a New York l’architetto César Pelli, incaricato di predisporre il master plan della Città della moda nell’area di Garibaldi-Repubblica, che ha illustrato le linee guida del progetto.
Pelli, che ha ricevuto l’incarico lo scorso agosto dal Gruppo Hines (detentore dell’86% dei diritti edificatori privati dell’area), ha accolto i componenti della delegazione – di cui faceva parte l’assessore alla Moda, al Turismo e ai Grandi Eventi Giovanni Bozzetti - presso il grattacielo Lipstick Building, l’avveniristico “palazzo rossetto” progettato dall’architetto Philip Johnson e realizzato dalla stessa Hines, dove ha illustrato le sue prime riflessioni sul progetto.
Da queste linee guida del Master Plan emerge che i Giardini di Porta Nuova e la piazza si porranno come tessuto di connessione tra le varie funzioni circostanti e come polo catalizzatore di periodiche attività culturali e didattiche di supporto. Per quanto riguarda in particolare l’area dedicata alla moda, Pelli sta lavorando per realizzare una integrazione armonica dei Giardini di Porta Nuova e dell’intero progetto Garibaldi Repubblica con le strutture dedicate al fashion, al design e alla comunicazione e con quelle culturali e universitarie riservate alle attività non-profit.
Queste ultime, sotto la regia della Fondazione Città della Moda, saranno oggetto di una successiva competizione internazionale che dovrebbe portare alla realizzazione di edifici realizzati con materiali innovativi e ad alta tecnologia. Sulla Piazza si affacceranno spazi pubblici studiati e organizzati in modo da poter essere utilizzati per sfilate, eventi e manifestazioni legate alla moda e al design.
Il Modam, sintesi di "moda" e "modem", ha l’obiettivo di raccogliere la vocazione interdisciplinare del made in Italy e della città di Milano per collocare la moda al centro delle connessioni tra i linguaggi del presente, dall'arte al design, passando per la comunicazione. Il parallelo Progetto di Alta Formazione nasce dalla sinergia tra l'Università Bocconi, l'Università Cattolica e il Politecnico di Milano: nel piano formativo saranno coinvolti studiosi e ricercatori delle discipline economico-gestionali, socio-comunicative, estetico-progettuali per lanciare una serie di master su aree strategiche del fashion-system.
Secondo le informazioni fornite dal Comune di Milano, il progetto Garibaldi Repubblica è destinato a essere completato nel 2009, a costo zero per l’amministrazione comunale. Il Gruppo Hines – che sta finanziando l’operazione tramite uno dei propri fondi chiusi europei, che includono partecipazioni anche da parte di alcuni dei più importanti investitori istituzionali europei - avrebbe, infatti, deciso di investire nell’acquisto delle aree e nella realizzazione del progetto che, complessivamente, potrebbe rendere al Comune, in termini di oneri di urbanizzazione, 75 milioni di euro.
Il Comune ha inoltre informato che sarebbero in corso trattative con alcuni investitori istituzionali italiani e con gli istituti di credito e che l’effettivo perfezionamento dell’investimento avverrà solo al momento in cui l’iter urbanistico si sarà positivamente concluso.
c.mo.
stats