Per Kenzo un rientro tra Lvmh e Ppr

Kenzo rientra nella moda disegnando la linea Yumé di prêt-à-porter e accessori. Distribuita dal catalogo La Redoute (gruppo Ppr), sarà realizzata dalla Kenzo Takada Sa, società in cui Lvmh (che già controlla Kenzo Sa) ha annunciato una partecipazione. Scegliendo il catalogo La Redoute per vendere la sua neonata linea Yumé (cioè ‘sogno’ in giapponese) che comprende anche biancheria per la casa, lo stilista ha volutamente scelto un circuito distributivo popolare che tocca ben 40 milioni di consumatori (tale è la diffusione europea e negli Usa del catalogo appartenente al gruppo Ppr, Pinault-Printemps-Redoute). Sei capi per l’uomo e sette per la donna saranno venduti tra 90 e 230 euro, a partire dall’edizione autunno-inverno 2002-03. La linea per la casa, dal kimono alle lenzuola, va dai 65 ai 155 euro. Yumé è solo uno dei tanti progetti della società Kenzo Takada S.A, in cui Lvmh Fashion Group ha una partecipazione minoritaria. “Non vogliamo dichiarare a quanto ammonti”, dice chiaramente Pierre Lévy, direttore generale della società, anche se si parla di una quota del 17%. La Kenzo Takada Sa fa capo alla persona fisica dello stilista, ed era già stata creata nel ’93, quando Lvmh per circa 70 milioni di euro si assicurò la maggioranza della maison Kenzo Sa, da cui il designer nipponico si era e resterà staccato.
Silenzio da parte di Lvmh, sebbene sia evidente che il tête à tête (forse sapientemente orchestrato?) tra i due acerrimi rivali Arnault-Pinault giovi a entrambi, se si considera la pioggia di articoli che la stampa francese ha dedicato all’avvenimento. Yumé assumerà la forma di una vera a e propria collezione ed entrerà nel normale circuito distributivo solo a partire dall’autunno-inverno 2003-04 “grazie a una serie di accordi in partnership”, dice sibillinamente Pierre Lévy. Ex vice direttore d’Yves Saint Laurent fino a due anni fa, Pierre Lévy è l’artefice dell’accordo con La Redoute che potrebbe rinnovarsi per la primavera 2003. Secondo le parole di Pierre Lévy, sono allo studio idee riguardanti la decorazione d’interni, “più precisamente la scenografia di un’arte di vivere che monsieur Kenzo già pratica a casa sua e di cui desidera rendere partecipe un pubblico più vasto”. Segno della versatilità dello stilista giapponese, il catalogo La Redoute offrirà un cd che raccoglie una compilation di musiche etniche realizzata dallo stesso Kenzo durante i viaggi effettuati negli ultimi tre anni. Sensation Pourpre, questo il titolo del cd, sarà poi venduto nel normale circuito distributivo discografico.
g.g.
stats