Per Stefanel nuovo accordo con le banche per la ristrutturazione del debito

Stefanel ha raggiunto un nuovo accordo con le banche creditrici per la ristrutturazione del debito. A comunicarlo è lo stesso gruppo di Ponte di Piave, sottolineando che l’accordo va a sostituire il precedente datato 26 aprile 2010 e durerà fino alla fine di dicembre del 2015. L’intesa è stata perfezionata in seguito alla cessione della partecipazione nel gruppo Nuance.
“Sono soddisfatto di aver raggiunto un accordo con le banche che ci consentirà di ottenere la stabilità necessaria per finanziare il nostro piano di sviluppo», ha commentato il presidente, Giuseppe Stefanel, aggiungendo: “Da parte mia rinnovo il sostegno alla società in qualità di azionista di riferimento”. L’accordo è stato calcolato sulla base dell'indebitamento finanziario netto del gruppo a fine anno, pari a 89,2 milioni di euro. Le principali banche che hanno seguito l'operazione sono state Intesa Sanpaolo, Unicredit e Antonveneta.
Si prevede tra l’altro il rimborso alle banche di circa 85,5 milioni di euro: derivanti dalla cessione della partecipazione di Stefanel in Noel. Inoltre, gli stessi istituti di credito metteranno a disposizione della società, a partire da luglio 2012, una linea per cassa di 12 milioni di euro.
a.bi.
stats