Peresteso: il restyling porta con sé nuovi progetti

Al centro di un piano di restyling, la collezione al femminile Peresteso ha rifocalizzato la propria immagine, identificandosi a partire dalla primavera-estate 2010 con uno stile contemporary chic: il punto di partenza per affrontare progetti di rafforzamento in Italia e di espansione all'estero.
"Peresteso, brand di punta della Loma di Reggiolo, in provincia di Reggio Emilia, esiste da 15 anni - spiega a fashionmagazine.it il direttore commerciale, Paolo Lusuardi - ma ora può contare su una personalità più forte, grazie a un nuovo stilista che ha saputo rinnovarla, senza rinnegarne il dna". Articolata per l'autunno-inverno 2010/2011 in circa 110 capi tutti made in Italy, la linea trova nella maglieria un fulcro, intorno al quale ruota un total look all'insegna della qualità, ma anche della funzionalità, al centro di una raffinata campagna di comunicazione, pubblicata in questi giorni su diverse testate.
"Stiamo rimappando la distribuzione - precisa inoltre Lusuardi - a partire dal nostro Paese, dove Peresteso è presente in 70 punti vendita: una cifra che vorremmo raddoppiare, progredendo parallelamente oltrefrontiera. Per il momento sono una quindicina le boutique internazionali che commercializzano il marchio, ma sono al vaglio nuovi mercati, non solo europei: si stanno aprendo prospettive concrete in Russia, mentre in Cina siamo alla ricerca di partner distributivi affidabili". Il fatturato di Loma si aggira attualmente sui 10 milioni di euro, "con una prospettiva di incremento tra il 5% e il 10% nel 2010".
a.b.
stats