Philip Green vende 67 negozi Etam

Il miliardario Philip Green, noto imprenditore inglese del retail, ha deciso di vendere 67 dei 213 negozi inglesi Etam, recentemente rilevati dalla catena francese Etam Developement. Uno degli acquirenti è il retailer britannico di womenswear Monsoon.
Entro il prossimo autunno alcuni dei 47 punti vendita acquistati da quest’ultima prenderanno l’insegna Monsoon, mentre altri andranno a far parte del network della controllata Accessorize. Sommati ai 21 spazi rilevati la scorsa estate dalla società Dixons porteranno a 370 il numero dei negozi del gruppo, che così incrementa la propria area di vendita del 30%. I costi stimati dalla società, per l’acquisizione e la conversione, si aggirano attorno ai 43 milioni di sterline.
Green ha ceduto altri 20 store all’imprenditore scozzese Tom Hunter, proprietario della catena specializzata nel settore calzature Office London, attraverso la propria investment company West Coast Capital.
Il magnate inglese ha confermato, inoltre, che per 15 dei 146 store rimanenti è previsto il format TopShop ideato per alcuni spazi della catena di abbigliamento che gli fa capo Arcadia.
stats