Piquadro guarda all’India

Piquadro prevede di inaugurare 16 punti vendita in India nell’arco di cinque anni. Un piano retail che sarà realizzato in joint venture con la locale DLF Building India. L’accordo prevede anche la costituzione di una newco, la Piquadro India Leather Goods Private Ltd., controllata al 51% dall’azienda italiana.
“Questa operazione conferma il nostro interesse verso i nuovi mercati, gettando le basi per una solida espansione a livello internazionale - ha detto Marco Palmieri, presidente e ceo di Piquadro -. DLF è la seconda società in India per dimensioni, un partner estremamente autorevole che favorirà la crescita del marchio nel sub-continente indiano, una delle piazze straniere al momento più promettenti”.
Lo sbarco in India avverrà a fine mese, con l’opening di due store a Nuova Delhi all’interno degli shopping center Promenade e Courtyard.
Per l’occasione debutterà un inedito concept, progettato dall’architetto e designer Karim Azzabi.
Caratteristica principale del nuovo allestimento sarà la modularità, ottenuta combinando elementi componibili: oltre a un piacevole risultato estetico, il tutto permetterà una grande flessibilità espositiva in funzione degli spazi e dei prodotti e una pianificazione efficiente delle vendite.
e.c.
stats