Piquadro: il primo monomarca a Pechino

Piquadro ha inaugurato ieri il suo primo monogriffe a Pechino. Un’apertura avvenuta sulla scia del successo riscontrato nell’area, con i tre store di proprietà a Hong Kong, Macao e Taipei. Il nuovo punto vendita cinese è il 64esimo della griffe nel mondo.
La prima boutique pechinese di Piquadro si trova presso il Jinbao Place, tempio cinese del lusso che copre 40mila metri quadri su 11 piani, dove sono vendita i brand di punta a livello internazionale. Occupa una superficie di 66 metri quadri e risponde ai criteri dei concept store della label. Si tratta della 64esima boutique Piquadro nel mondo e si inserisce in un percorso di crescita che ha visto negli ultimi quattro anni decuplicare il numero di store e incrementare mediamente il fatturato del 33,8%, spiega il comunicato diramato dall’azienda.
Come ha spiegato Marco Palmieri, presidente e amministratore delegato di Piquadro: “La crescita dei consumi di fascia alta in Cina ci induce a confidare nell’opportunità di essere presenti in questo mercato”. “Il successo riscontrato su Hong Kong - ha proseguito - ci fa ben sperare nella possibilità che la Cina diventi importante in termini di fatturato per Piquadro. Per questo abbiamo programmato di aprire nel Paese altri sei negozi diretti entro il 2009”.
Nei primi nove mesi dell’esercizio chiusi al 31 dicembre 2008 il fatturato consolidato del gruppo è stato di 36,9 milioni di euro, con una crescita del 15,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’utile netto si è attestato a 5,4 milioni con un incremento del 33%. I prodotti Piquadro sono venduti in oltre 50 Paesi nel mondo attraverso una rete distributiva di circa 1.500 punti vendita che comprende 64 boutique a insegna Piquadro, di cui 38 in Italia e 26 all’estero, 30 directly operated store e 34 in franchising. Dall’ ottobre 2007 Piquadro è quotata al segmento Expandi di Borsa Italiana.
c.me.
stats