Pitti Bimbo: la Fortezza come fulcro di una fashion week in taglie mini

Il salone fiorentino dedicato alle collezioni under 14 ribadisce la propria internazionalità, presentando dal 23 al 25 giugno in Fortezza da Basso a Firenze 518 brand, di cui oltre 200 provenienti da oltrefrontiera. Tema portante di questa 73esima edizione è, come per le altre rassegne estive organizzate da Pitti Immagine, il viaggio non solo nel mondo del salone, ma anche in quello della moda e dei lifestyle contemporanei. Al debutto la formula e-Pitti.
Il piazzale centrale dello storico edificio di origine rinascimentale ospiterà dunque una "mappa" con itinerari, stazioni di partenza e arrivo, tappe intermedie e soste panoramiche: un percorso attraverso le idee più innovative e gli eventi più interessanti della stagione. Sette le sezioni che daranno vita all'appuntamento, dedicato alla primavera-estate 2012: Pitti Bimbo (focalizzato sui grandi marchi, il nuovo lusso, gli accessori), Apartment (un progetto sui nomi di ricerca), New View (il "concept lab" della kermesse, contraddistinto da un nuovo layout, dove troveranno posto anche le linee Tarte Tatin Milano e I Kakarini, vincitrici del concorso Who is on Next? bambino), Ecoethic (la moda amica sia dei piccoli, sia dell'ambiente), Sport Generation (la "casa" dell'active-sportswear), SuperStreet (dove il clima è grintoso e informale) e Kid's Design, sinonimo di una panoramica sull'arredo. Una menzione meritano inoltre i "pop up store", con una selezione di complementi (gioielli, fragranze, borse, occhiali, soprammobili, giochi e così via), presentati tra gli altri da Alla Corte del Re by Nobile 1942, Lego, Le Pandorine, Reisenthel, Richard Ginori 1735 e Sonatina.
Tra le new entry in fiera, spiccano la versioni in taglie mini di Stella McCartney, Lacoste, Stuart Weitzman, Jean-Charles de Castelbajac, Versace (che torna a investire sul childrenswear, un comparto accantonato qualche anno fa) e Braccialini, mentre rientrano Cacharel, Paul Frank e Philipp Plein.
Un'offerta ricca e articolata, dunque, che potrà avvalersi della "finestra" virtuale di e-Pitti, la piattaforma digitale per la quale è arrivato il momento di spiccare il volo, dopo il "numero zero" dello scorso gennaio.
Intenso il programma di eventi collaterali: innanzitutto le sfilate, diventate ormai una consuetudine, che portano in passerella Miss Blumarine (prodotta e distribuita da Spazio Sei), Woolrich, Simonetta, Miss Grant, Silvian Heach, Calvin Klein, Elsy, Asepri Group, Fracomina e Blauer. Inoltre gli incontri organizzati, sempre in Fortezza, da griffe come Fendi e Roberto Cavalli (entrambe il 23 giugno), in un calendario che comprende, sempre durante la prima giornata, una conferenza con i direttori di Grazia Junior e Donna Moderna Bambino e molti altri appuntamenti. La sera c'è solo l'imbarazzo della scelta: già il 22 giugno è in programma a Palazzo Corsini un grande charity dinner a favore dell'associazione The Heart of Children onlus (impegnata nella lotta contro le malattie cardiopatiche dei bimbi), realizzato grazie al sostegno di Isabella Pratesi insieme a un gruppo di amiche. Il 23 sono cinque i nomi che si contendono l'attenzione di buyer e giornalisti: Monnalisa (artefice di un défilé in una sede non ancora rivelata), Il Gufo (che sceglie per il suo show la scenografica Villa Le Corti), Guess, Sarabanda e Keyart, che lancia la label Illudia per le ragazzine dai 10 ai 13 anni con un happening pieno di sorprese.
a.b.
stats