Pitti Bimbo sfonda il tetto delle 10 mila presenze

Nonostante le incognite che gravano sul mercato, l'atmosfera al salone fiorentino sul childrenswear, che si è chiuso ieri in Fortezza da Basso, è stata decisamente ottimista, vista l'affluenza di 10.310 compratori (+9% rispetto a un anno fa).
"Per la prima volta nella storia della rassegna - sottolineano gli organizzatori - è stata oltrepassata la soglia delle 10 mila presenze, contro le 9.450 del gennaio 2005". Il dinamismo si è registrato sul fronte dei buyer sia italiani (7.044 contro 6.303, +11%), sia stranieri (3.266 contro 3.147, +3%, con picchi da Germania, Spagna, Russia, Usa, Francia, Olanda, Belgio e Portogallo e buoni riscontri da Corea, Svizzera e Medio Oriente).
Il merito, secondo i portavoce di Pitti Immagine, va non solo alla qualità e completezza delle proposte - 500 i marchi in fiera con 75 new entry, divisi in cinque sezioni -, ma anche alla ricchezza di eventi, incontri e sfilate fuori e dentro la Fortezza, con numerosi vip nei vari parterre e, a volte, in passerella come è successo con Isolde Kostner da Ki6?/Parrot. "Pitti Immagine Bimbo è frutto di un vero progetto globale - commentano - che nasce da un attento mix di strategia, comunicazione e marketing".
stats