Pitti Immagine Bimbo compie 30 anni

Il prossimo appuntamento di Pitti Immagine Bimbo, in calendario dal 21 al 23 gennaio 2005, segna il traguardo dei 30 anni: la 60esima edizione del salone fiorentino si presenterà ai visitatori con numerose new entry ed eventi à côté.
308 le aziende presenti alla Fortezza da Basso con 418 marchi, dei quali 136 esteri (il 32,9%), tra i quali si mettono in evidenza soprattutto i nuovi ingressi, come Asics, Evisu Bonsai, Freddy, Guru Gang, Religion Kids, solo per citarne alcuni. Per questa edizione sono stati infatti più di 100 i marchi che hanno chiesto di partecipare alla fiera, molti dei quali provenienti dall’estero.
All’interno delle quattro sezioni – Pitti Bimbo, Sport Generation, New View e Kid’s Design – faranno il proprio debutto sulla scena fieristica le collezioni di abbigliamento e accessori per bambini e ragazzi da 0 a 18 anni, prémaman e articoli per la prima infanzia per l’autunno-inverno 2005/2006.
Tra le news della prossima edizione, la crescita di New View, la sezione della fiera con la più alta percentuale di espositori esteri (più del 70%) e vetrina dal messaggio stilistico all’avanguardia, con una forte presenza di aziende provenienti dal “triangolo” nordeuropeo Inghilterra/Belgio/Olanda. Nonché l’ampliamento di Sport Generation, l’area espositiva dedicata all’informale, nella quale sarà ancora una volta protagonista il jeanswear, e la maggiore visibilità acquisita dalle versioni under 18 di marchi della moda adulta, declinati in piccole taglie.
Non mancheranno le sfilate organizzate da Pitti Immagine: sulla passerella saliranno Laura Biagiotti Dolls, Miss Blumarine, Agatha Ruiz de la Prada, Roberto Cavalli Angels e Roberto Cavalli Devils, GF Ferré, Everlast e Monnalisa. E naturalmente il consueto caleidoscopio di mostre, incontri, indagini e pubblicazioni sull’universo infantile, che faranno da cornice all’offerta fieristica, fornendo agli addetti ai lavori utili aggiornamenti sull’andamento del settore. Tra le iniziative in programma, la mostra dedicata a Care Toys, il laboratorio di progettazione di giochi per ospedali psichiatrici attivato dalla Fondazione dell’Ospedale Meyer di Firenze, e lo spettacolo “Where the wild things are”, in calendario la sera del 23 al Ridotto del Teatro Comunale, organizzato dal Teatro Comunale di Firenze insieme al Maggio Fiorentino e alla Syracuse University, il cui incasso sarà devoluto alla Fondazione Meyer.
a.t.
stats