Pitti Immagine Bimbo: l'esordio di BLav, il bimbo secondo Lavinia Borromeo

Esordio stamattina in Fortezza da Basso a Firenze, in occasione di Pitti Immagine Bimbo, per la linea 0-4 anni BLav disegnata da Lavinia Borromeo: una prima collezione-test sarà in distribuzione in una rete selezionata di negozi già dal prossimo autunno-inverno.
Bellissima, di modi semplici e senza un filo di trucco, Lavinia Borromeo (moglie di John Elkann e mamma di Leone, quasi tre anni, e Oceano, un anno e mezzo) ha illustrato alla stampa una serie di proposte basate su due concetti chiave: la naturalità dei tessuti - lino, cotone, seta - e, in generale, dei materiali, visto che l'offerta comprende le scarpe, e la produzione totalmente made in Italy, affidata a Brama per quanto riguarda l'abbigliamento e a Matteo Masiero di Caovilla per le scarpe, che sono state realizzate con la collaborazione creativa di Lavinia e Giorgia Caovilla.
"Dopo avere ideato per Trussardi una linea di accessori e una borsa, 'La Vie', e avere messo a punto la 'L Collection' per la casa insieme a Poltrona Frau, torno a occuparmi di moda", spiega la stilista, che precisa come, nel periodo di "stacco" dovuto alla nascita dei due figli, abbia elaborato l'idea che l'ambito a lei più congeniale fosse proprio il childrenswear.
Il logo di BLav, che richiama sia il nome della giovane discendente della nobile famiglia, sia l'espressione "be loved", è un quadrifoglio composto da quattro cuori e corredato da un cartellino con la scritta "Amare porta fortuna".
Il progetto non si fermerà ad abiti e accessori: nel 2010 uscirà una collana di libri in stoffa, in partnership con DeAgostini, con le fiabe più belle che Lavinia ama raccontare ai piccoli Leone e Oceano.
a.b.
stats