Pitti Immagine Bimbo: nel portfolio licenze di Grant arrivano Barbie e Les Copains

Due nuove licenze per Grant, l’azienda bolognese specializzata in abbigliamento infantile guidata da Mauro Serafini: a partire dalla primavera-estate 2010 la società si occuperà della produzione e distribuzione di Barbie bambina e donna (il cui progetto è stato presentato ieri in Fortezza) e della linea di childrenswear Les Copains.
“Barbie rappresenta per noi una grande scommessa - racconta il patron dell’azienda bolognese - in quanto i vertici americani di Mattel, in occasione del cinquantenario della celebre bambola, hanno affidato al nostro team il compito di ridisegnare la fisionomia della linea bambina sulla base di un significativo upgrading”. Un salto qualitativo che farà rima innanzitutto con un’offerta di livello più alto, grazie a un prodotto updated e a una rete distributiva selezionata, all’altezza di un assortimento destinato a piccole “fashionistas”.
Lo stesso input è stato dato dal gruppo Usa per la tranche al femminile, visto che - per la prima volta - arriva nei negozi anche una collezione di prêt-à-porter, per donne giovani e meno giovani, “che abbiano voglia di giocare e tornare un po’ bambine”, come confida Serafini (vedi fashionmagazine.it del 10 giugno). L’identikit? “Mentre il côté in piccole taglie - precisa Serafini - è pensato per bimbe e ragazzine dai 2 ai 13 anni e propone un total look completo, ispirato ai colori storici di Barbie, ossia bianco, fucsia e nero, il womenswear si sviluppa intorno a T-shirt e a piccoli pezzi dalla vocazione luxury, un po’ naïf e ad alto tasso glamour”.
Les Copains, declinata sia al maschile sia al femminile, nel nuovo format è invece composta da circa 150 pezzi dedicati alla fascia 3 mesi-13 anni e punta a unire, come racconta l’imprenditore, “il mood sartoriale proprio del brand con la nostra spiccata impronta fashion”.
a.t.
stats