Pitti Immagine Casa: un unico appuntamento annuale con tante novità

Pitti Immagine Casa ritorna a un unico appuntamento annuale, dal 30 gennaio all’1 febbraio 2004, e rafforza l’impegno strategico di Pitti Immagine nel settore del tessile di qualità per la casa. Con alcune “chicche”: da Etno-Tessile a Custom Vintage, fino a Young Urban Textiles e T-Art.
Etno-Tessile approfondirà l’interesse per le “culture altre”, presentando la produzione tessile di Paesi anche poco conosciuti dal punto di vista industriale e artigianale. Una ricerca che riguarda le produzioni di maggior contenuto creativo e ne documenta l’uso comune che viene fatto quotidianamente nelle case. Prevista anche la realizzazione di un “souk” nel quale effettuare acquisti.
In Custom Vintage gli studenti del Polimoda di Firenze si confronteranno con tessuti e abiti di modernariato, che saranno trasformati in diretta in pezzi unici per la casa.
Young Urban Textiles riunirà, invece, le creazioni tessili di designer internazionali.
Infine T-Art è la mostra di Maria Lai, artista sarda che ha collaborato anche con Antonio Marras, nota grazie alle sue sperimentazioni, che per Pitti creerà Invito a Tavola, metafora dell’arte intesa come cibo per la mente.
La prossima edizione di Pitti Immagine Casa cercherà, inoltre, di realizzare una forte integrazione trail salone e la città di Firenze, in modi diversi e coinvolgenti: dal Super(Design)Market che proporrà al pubblico una ricca selezione di oggetti di design e di tessile casa a prezzi scontati a un evento speciale nell’ambito della mostra “Excess_Moda & underground negli anni Ottanta”, focalizzato sulla sezione del design, all’apertura dell’ultima delle stanze della Galleria del Costume di Palazzo Pitti con i restauri di alcuni rarissimi abiti da cerimonia dei Medici, fino a una serie di “lectures” sull’abitare alla Stazione Leopolda.
c.mo.
stats