Pitti W: alla Dogana di via Valfonda con Olympia Le-Tan

È Olympia Le-Tan l'ospite d'onore di Pitti W, la manifestazione imperniata sui progetti speciali di moda femminile, di scena da domani al 13 gennaio alla Dogana di via Valfonda, con un totale di 74 espositori. La giovane fashion designer francese, eclettica creatrice di borse già disegnatrice per Chanel e Balmain, ha ideato un'iniziativa ad hoc.
Si è infatti ispirata alla cultura italiana e ai suoi massimi rappresentanti - da Dante a Boccaccio, da Pirandello ad Alessandro Manzoni -, per un progetto che sfocia in una capsule di accessori, presentata con una performance in calendario il 12 gennaio al Museo Bellini.
La stilista non è nuova a questo genere di iniziative di recupero culturale: già nel 2009 aveva lanciato una linea di borse ispirata alle prime edizioni dei classici del ‘900, tutte realizzate a mano.
Fra le sezioni di maggiore interesse a Pitti W c'è Designer Collection, che prosegue l'itinerario alla scoperta dei talenti del made in Italy: di scena una selezione esclusiva di collezioni di abbigliamento e accessori, firmate da designer affermati e realtà giovani, ma già conosciute tra gli addetti ai lavori. Fra i nomi spiccano Covherlab, Giòsa, In Abiti Di Versi e Nanà Firenze.
Tornano sotto i riflettori anche le sezioni Fragranze (riservata alle novità dei marchi internazionali del mondo della profumeria artistica e selettiva) e Vintage Remake for Pitti W, incentrata sul rinnovamento sartoriale che nasce dalla riconversione e dal riciclo.
c.me.
stats