Pitti conquista Parigi con un evento all’insegna della cultura e della convivialità italiane

Per la prima volta Pitti Immagine è atterrata con le sue iniziative nel bel mezzo della settimana del prêt-à-porter francese, presentando al Palais de Tokyo il progetto della Fondazione Pitti Discovery "Human Game".
In un party organizzato l'altro ieri sera al Palais de Tokyo - con la proiezione di un bel video sulla mostra Human Game, che la Fondazione Pitti Discovery inaugura il prossimo 21 giugno alla Stazione Leopolda di Firenze, in concomitanza con Pitti Immagine Uomo - c’era anche un po’ di quella cultura italiana, che viene esaltata dallo stile dell’accoglienza, complice anche il catering Convivio, fatto venire apposta da Firenze.
Del resto, il team dei manager di Pitti - Raffaello Napoleone, in qualità di presidente, e Sibilla della Gherardesca – coltiva rapporti di grande stima non solo con i giornalisti, ma anche con i designer.
Alla serata promossa per annunciare l’evento fiorentino c’erano, tra gli altri, Viktor& Rolf, reduci dal successo della propria collezione, Antonio e Patrizia Marras, nella Ville Lumière per preparare la sfilata Kenzo e molti amici francesi che stimano Pitti, tra i quali Sidney Toledano.
Human Game, curata da Francesco Bonami, Maria Luisa Frisa e Stefano Tonchi con Lapo Cianchi che ne è il project manager, durerà infatti fino a settembre e rappresenterà una colta riflessione sul ruolo degli sport nella nostra società. I percorsi dell’esposizione saranno abitati da oggetti, segni, immagini, prodotti, rappresentazioni e verranno come di consueto raccolti in un libro.
l.se
stats