Plassat dal vertice di Vivarte a quello di Carrefour

Il board di Carrefour, riunitosi ieri, ha nominato presidente e ceo Georges Plassat al posto di Lars Olofsson. Il manager salirà al timone di uno dei maggiori operatori della distribuzione mondiale (secondo solo a Wal-Mart, con una presenza consistente anche in Italia) a partire dal 18 giugno, data fissata per l'assemblea degli azionisti.
Per un periodo transitorio, che parte dal 2 aprile, Plassat lavorerà in Carrefour con la carica di chief operating officer. Il suo ingresso nel board della società che ha al suo attivo 9.500 store in 32 Paesi, sarà sottoposto all'approvazione degli azionisti. Attualmente il manager è presidente e amministratore delegato di Vivarte, un gruppo che conta più di 4.500 punti vendita e 24 insegne (Kookaï e Naf Naf, per citare un paio di brand). Prima ancora è stato in forze presso il retailer francese Casino, ma in passato ha lavorato anche per Carrefour Spagna.
Per l'insegna della grande distribuzione è il terzo cambio della guardia in quattro anni. Il gruppo che vede come maggiore azionista, con una quota del 16%, il fondo statunitense Colony Capital insieme al magnate francese Bernard Arnault (presidente di Lvmh), ha lanciato cinque profit warning negli ultimi 18 mesi. Nel più recente ha annunciato un calo dell'utile operativo 2011 del 15%-20%, a causa della crisi economica in Europa.
e.f.
stats