Polo Ralph Lauren: profitti trimestrali più che raddoppiati

Nell’ultimo quarter dell’anno fiscale 2010, chiuso il 3 aprile, Polo Ralph Lauren ha totalizzato profitti netti di 114,1 milioni di dollari (+156%), a fronte di ricavi pari a 1,34 miliardi di dollari (+9,8%): l’intero esercizio si è così concluso con un fatturato di 4,98 miliardi di dollari (-1%) e utili di 479,5 milioni (+18,1%). Prevista una crescita "mid single digit" per il 2011 (nella foto, un look per il prossimo inverno firmato Ralph Lauren Collection).
“Il fiscal year 2010 è stato un anno di enorme crescita e sviluppo per la società - ha spiegato il presidente e ceo Ralph Lauren -. Abbiamo realizzato utili annuali da record, nel mezzo della peggiore recessione finanziaria che ricordi: un risultato che non solo dimostra la desiderabilità dei prodotti, l’efficacia delle azioni di marketing e merchandising, la rilevanza stessa della nostra strategia, ma anche l’incredibile dedizione e il duro lavoro dei nostri dipendenti in tutto il mondo”.
Nello specifico dell’ultimo trimestre, il gruppo newyorkese ha generato un giro d’affari wholesale di 736 milioni di dollari (-3% sull’analogo quarter del 2009), mentre a livello retail il turnover si è attestato a 554 milioni (+31%), trainando le performance quarterly. L’utile operativo, invece, è balzato a 172 milioni di dollari, dai 40 milioni di un anno fa. Al termine dello scorso esercizio, Polo Ralph Lauren operava nel mondo 631 tra freestanding store e concession shop location, in confronto alle 520 unità del fiscal year 2009.
d.p.
stats