Prada sbarca a Padova e rinnova il proprio sodalizio con il Fai

Prosegue a Padova il programma di sviluppo retail di Prada in Italia. Il nuovo monomarca - di 270 metri quadri, su due livelli - è ospitato all'interno di un palazzo storico nel cuore della città, tra piazza Garibaldi e via Santa Lucia. Il concept - firmato dall'architetto Roberto Baciocchi - punta a creare un equilibrio tra gli elementi storici dell'edificio e i caratteri distintivi dell'identità del marchio. Il fronte esterno, con un ingresso e due vetrine affacciate sulla nota piazza padovana, prosegue su via Santa Lucia con ulteriori due vetrine e light box.
ll pianterreno è contraddistinto da pavimenti in marmo e in moquette, pareti rivestite da una tela verde pallido e specchi, mentre il primo livello - con moquette a quadretti e pareti ricoperte con tende verdi in saffiano - presenta un'atmosfera raccolta e privata; a fianco si apre l'area dedicata alle calzature.
In vendita le collezioni di abbigliamento donna e quelle sia femminili, sia maschili di scarpe, borse e accessori.
In occasione di questo opening la maison milanese-aretina ha rinnovato il proprio sodalizio con il Fai, condividendo la riqualificazione del Sacello di San Prosdocimo - il più antico luogo di culto cristiano della città, risalente al V secolo - nell'Abbazia di Santa Giustina.
Oltre a questo intervento, Prada affiancherà inoltre la nota fondazione nelle azioni di tutela e valorizzazione dei beni artistici svolte in Veneto.
e.c.
stats