Prada: si dimette Sebastian Suhl

Nessuna apparente frizione con il board, ma una nuova opportunità di lavoro: questa la ragione per cui Sebastian Suhl, dopo oltre 10 anni in Prada di cui gli ultimi due con il ruolo di chief operating officer, ha rassegnato ieri le dimissioni dal gruppo guidato da Patrizio Bertelli e Miuccia Prada.
In attesa che si trovi il successore del manager, saranno gli stessi fondatori a farsi carico delle sue mansioni, insieme a Carlo Mazzi e Donatello Galli. All'interno di Prada l'executive 43enne, dal 2001 nell'organigramma della società, è stato responsabile di Prada France, per poi prendere le redini della filiale dell'Asia-Pacifico. A fine 2009 Brian Blake (attualmente ai vertici di Theory ed Helmut Lang per i mercati statunitense ed europeo) gli ha ceduto il testimone come chief operating officer. Ora ci si chiede quale sia la prossima destinazione di Suhl, ma al momento non trapelano indiscrezioni.
a.b.
stats