Prada: un temporary store parigino e un "sogno" per il Transformer

Per cinque mesi un temporary store Prada sorgerà in place Beauvau a Parigi. Il layout, curato da Roberto Baciocchi, si rifà all’immagine del ponte Mirabeau - primo esempio di ponte interamente in metallo - narrata in una poesia di Apollinaire. Intanto si apprende che Transformer, la location-galleria di Seul, progettata per la griffe dall’archistar Rem Koolhaas, potrebbe trovare nuova vita a Milano.
Lo ha lasciato intendere Miuccia Prada in un’intervista rilasciata a Suzy Menkes dell’International Herald Tribune, dicendo che la struttura, concepita per ospitare sfilate, esposizioni, mostre e proiezioni, verrà smontata nel mese di ottobre, rimossa dal centro della capitale coreana e trasferita a Milano nel deposito Prada.
Il sogno di Patrizio Bertelli sarebbe però quello di veder risorgere l’avveniristico Transformer nel capoluogo lombardo, magari in occasione dell’Expo: un’idea lanciata dall’imprenditore, alla ricerca di sostenitori tra gli amministratori locali.
Quanto alla boutique temporanea a Parigi, aperta lo scorso 20 luglio, lo spazio occupa una superficie complessiva di 570 metri quadri, distribuiti su due livelli, ed è dedicato alle collezioni femminili di abbigliamento, borse, accessori e calzature. In equilibrio tra modernità e tradizione, il negozio si presenta come un viaggio nella tipica atmosfera della città.
e.a.
stats