Prato Expo: leggera flessione, soprattutto da lungo raggio

Un lieve calo di visitatori (-4,49%) ha caratterizzato l’ultima edizione della rassegna fiorentina sui tessuti Prato Expo, andata in scena dal 5 al 7 marzo. Franco Bini, presidente della manifestazione, ha commentato i dati di chiusura parlando di "tenuta, considerato il clima internazionale". Le presenze totali sono state 5.232, di cui 3.396 italiane (-5,35%) e 1.836 (-2,85%) dall’estero. I dati relativi ai singoli Paesi sottolineano un decremento in particolare da località a lungo raggio come Corea, Hong Kong, Giappone, Stati Uniti e Brasile. Anche se Canada e Cina hanno rappresentato un’eccezione in questo senso. Dall’Europa buona la presenza da Austria, Gran Bretagna e Spagna. Rispetto alla data, scelta a mo’ di test in ritardo rispetto al passato e staccata da Première Vision, Franco Bini ha dichiarato che entro aprile sarà fatta una riflessione in merito. La scelta di posticipare l’edizione di quest’anno sarebbe stata comunque positiva: secondo il presidente di Prato Expo, ha avuto il significato di un segnale anche alle altre rassegne, per non continuare con la tendenza ad anticipare eccessivamente gli appuntamenti.
e.a.
stats