Premium: 950 collezioni di alto livello nel cuore della capitale tedesca

Torna l’appuntamento con Premium, il salone tedesco ideato da Anita e Norbert Tillmann. La manifestazione, che si svolge da domani al 9 luglio presso la Station-Berlin, porta sotto i riflettori circa 950 collezioni, con le proposte per la primavera-estate 2011. Al via invece oggi, con un giorno d’anticipo, Premium Men.
Nella hall 5 della stessa location la piattaforma maschile, al suo secondo rendez-vous dopo l’esordio di gennaio, debutta 24 ore prima della fiera principale, per consentire ai compratori di avere più tempo per ordinare e visionare le creazioni. Fino al 9 luglio, una vasta selezione di linee uomo - un centinaio - che contemplano apparel classico ed elegante, senza dimenticare l’universo sportswear e il design d’avanguardia, calamiteranno l’attenzione di acquirenti tedeschi e internazionali.
Premium, alla sua 16esima edizione, porta sotto i riflettori ready to wear maschile e femminile, ma anche complementi per il look e prodotti lifestyle. Non manca un focus speciale su temi come il Green Luxury e il denim. “Abbiamo migliorato il nostro brand portfolio, la commissione fashion ha curato scrupolosamente la selezione - dice la managing director Anita Tillmann -. Abbiamo ampliato l’area accessori, Seek (spazio per label contemporary, ndr) e la sezione sophisticated women’s wear. Presentiamo collezioni di alto livello che hanno solo una cosa in comune: una moda che esprime il meglio di sé, che si tratti di abbigliamento da uomo o da donna, scarpe o borse”.
Corredata da iniziative e concorsi (Young Designers Award e il debuttante Window Dresser Award), arricchita da molte new entry (fra queste, Silent by Damir Doma, Vilebrequin, Orciani e Jeckerson), la rassegna berlinese organizzata da Premium Exhibitions si appresta a crescere ulteriormente, puntando a superare i circa 42mila visitatori di questo gennaio. “Ci aspettiamo un incremento del 20% negli ingressi - aggiunge la cofondatrice -. Con la sua offerta, i suoi spazi e servizi, la manifestazione rappresenta il luogo ideale per favorire il business: questo è ciò di cui gli operatori hanno bisogno oggi”.
stats