Primo giorno di Pitti Immagine Filati: nuove frontiere per la ricerca

Si respira un’aria primaverile a Firenze in apertura della 58esima edizione di Pitti Immagine Filati, la rassegna dedicata ai filati per maglieria che si protrarrà fino a venerdì a Fortezza da Basso. Fra le novità in mostra, il primo "filato d'identità" anti-contraffazione, lanciato da Lineapiù.
I 126 marchi presenti al salone attendono circa 6 mila visitatori, mentre si registra l’entrata di quattro nuove aziende: Chic-Tex, Linificio e Canapificio Nazionale, Somelos Fios e Toscano. Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, è stato presentato dal gruppo Lineapiù il primo "filato d’identità" detenuto in esclusiva nel mondo dei filati. Si tratta di una speciale evoluzione del codice a barre, che consente di tracciare e registrare nell’anima del filo tutto il suo percorso: dalle origini sino al consumatore finale. Il tutto senza alterare l’aspetto, la mano e le caratteristiche del filo.
Per arrivare a questo sistema di anticontraffazione la Solos (leader nella ricerca al servizio della sicurezza) e il gruppo di Capalle sono partiti dal brevetto Kodak per le particelle traccianti e i rilevatori ottici per l’identificazione. “Il tracciante Lineapiù – ha detto Lola Coppini, vicepresidente del gruppo – è testato per resistere a tutte le fasi del processo di lavorazione. Ogni capo prodotto con i nostri filati sarà dotato anche di un’etichetta ‘protetta’”.
All’interno del salone, nel pomeriggio, è stata inaugurata la mostra "Nostalgia di futuro", un percorso emozionale sul lino realizzato da Ornella Bignami e Gherardo Frassa in collaborazione con Pitti Immagine, Centro Lino Italiano, Linificio e Canapificio Nazionale e Master of Linen.
Straordinario (come sempre) lo Spazio Ricerca della rassegna coordinato da Angelo Figus, Nicola Miller e, per la prima volta, da JoAnn Tan. Esteso su 800 metri quadri, si chiama "Casa Maglia" perché esplora il bisogno primario del rifugio, l’idea di casa connessa alle diverse zone geografiche e alle diversità di clima e cultura, utilizzando i teli maglia forniti dagli espositori. E ancora, da segnalare l'esposizione "Il mercato del creato" nello stand Lineapiù con le creazioni in maglia di otto stilisti emergenti, mentre in concomitanza con la manifestazione, prosegue alla Stazione Leopolda di Firenze fino al 6 febbraio Vintage Selection n.7, la mostra mercato di abbigliamento, accessori e oggetti di design rigorosamente vintage.
m.f.
stats