Private Outlet: in crescita il sito di e-commerce a prezzi scontati

Un servizio di vendite online che rappresenta una valida alternativa ai sistemi tradizionali di smaltimento delle scorte ed è anche un’opportunità di comunicazione: si chiama Private Outlet, un "club" europeo di shopping nato nel 2006, con un forte progetto di espansione per il 2008.
Con un milione di utenti già registrati in Europa, Private Outlet mira, infatti, a raggiungere quest’anno un milione e 800.000 iscritti, a diffondersi in altri cinque Paesi europei, oltre a quelli dove è attualmente presente (Francia, Gran Bretagna, Germania, Spagna e Italia) e ad aprire una filiale buyer a Milano.
Questo sito di e-commerce (www.privateoutlet.it) si differenzia dai competitor perché offre la possibilità di acquistare brand di abbigliamento, accessori, underwear, childrenswear e cosmesi a prezzi vantaggiosi: dal 50 al 75% di sconto. Ma soprattutto perché si caratterizza come un vero e proprio “club”, dove lo shopping online è riservato ai soli iscritti.
“Le vendite durano tre giorni – spiega Valeria Musumeci, direttore della filiale italiana acquisti di Private Outlet – e quindi i fornitori possono ridurre i tempi degli stock. Per ogni brand, inoltre, curiamo la presentazione dell’offerta, che deve essere coerente con l’immagine del marchio. Realizziamo, quindi, una vetrina che rispecchia il mondo della collezione, attraverso uno shooting fotografico, un video, la rappresentazione delle campagne pubblicitarie, speech e descrizioni di prodotto”.
Il sito registra una costante ascesa da quando è stato lanciato nel 2006: il fatturato raddoppia ogni tre mesi, la spesa media per cliente è passata da 45 euro a 65 euro e ogni settimana vengono organizzate tre vendite private, due anni fa una soltanto. La Francia rappresenta il 30% del turnover totale, pari a circa 17 milioni di euro nel 2007, l'Italia il 20%, la Spagna il 20%, la Gran Bretagna il 15% e la Germania, infine, il restante 15%.
v.a.
stats