Proenza Schouler: Rosen finalizza l’affare a Permira resta il 5%

Dopo oltre un anno di indiscrezioni (vedere fashionmagazine.it del 28 luglio 2010) Andrew Rosen, proprietario e fondatore di Theory, a inizio agosto ha acquistato da Permira una quota di Proenza Schouler. Il nuovo assetto societario vede il fondo inglese proprietario del Valentino Fashion Group, conservare il 5% della griffe americana, mentre il 40% delle azioni, grazie a un aumento di capitale compreso tra i 10 e i 20 milioni di dollari, ora è in mano a un pool di investitori capitanato da Rosen e da John Howard. Il restante 55% resta a Lazaro Hernandez e Jack McCollough, il duo creativo che nel 2002 ha fondato l’etichetta.
“Siamo grati a Valentino Fashion group per averci aiutato e per averci consentito di arrivare dove siamo oggi. Ora abbiamo trovato il perfetto complemento in John e Andrew che ci aiuteranno a realizzare i nostri sogni”, hanno sottolineato gli stilisti, trionfatori nella categoria womenswear, agli ultimi Cfda award, gli oscar della moda americana.
Oggi le collezioni Proenza Schouler sono vendute in oltre 100 negozi e department store nel mondo come Barneys, Bergdorf Goodman, Colette e Joyce. Nel 2009 il brand è stato special guest di Pitti W. Oltre alla linea di abbigliamento donna, l'azienda produce scarpe in licenza con Vicini e una linea di borse.
Andrew Rosen ha investito in Proenza Schouler personalmente e non attraverso Link Theory Holdings, la società della quale è chief executive officer. John Howard è ceo di Irving place capital, fondo che ha investito in Seven for All Mankind, Stuart Weitzman e J Brand
a.bi.
stats