Puig: i ricavi 2011 salgono a 1,3 miliardi. Boom della divisione moda (+31%)

Puig vede fruttare i suoi investimenti nella moda. Il gruppo catalano specializzato nel settore profumeria ha archiviato il 2011 con un aumento del fatturato del 12%, a quota 1,34 miliardi di euro. La divisione moda, che si è rinforzata con l'acquisto di Jean Paul Gaultier, ha registrato un +31% (nella foto, Marc Puig, presidente di Puig).
Il gruppo, che vende i suoi prodotti in oltre 130 Paesi e possiede filiali in 21 mercati, ha iniziato il 2012 ancora sotto il segno della crescita. Nel primo trimestre, infatti, le vendite di Puig sono aumentate del 20% rispetto allo stesso periodo nel 2011 e l'obiettivo per l'anno in corso è quello di superare quota 1,4 miliardi di ricavi.
L'azienda, che ottiene l'80% delle sue attività sui mercati internazionali (contro il 64% nel 2007), ha migliorato l'utile del 19%, passando dai 130 milioni di euro nel 2010 ai 155 milioni dello scorso anno. La società presieduta da Marc Puig Guash non ha fornito il peso della sua divisione moda (formata da Jean Paul Gaultier, Carolina Herrera, Paco Rabanne e Nina Ricci) rispetto alle vendite totali, ma questo settore continua a potenziarsi, tanto che la società, che nel 2011 ha preso il controllo di Jean Paul Gaultier, lascia la porta aperta a nuove acquisizioni. "Puig ha un bilancio sano con avanzo di cassa che ci consente di valutare nuovi investimenti".
an.bi.
stats