Puma e Adidas dopo 60 anni si stringono la mano

Pace fatta dopo 60 anni tra Puma e Adidas: lunedì prossimo, in occasione del "Giorno della Pace" ("Peace One Day"), i dipendenti delle due aziende si sfideranno in una partita di calcio, ma soprattutto si stringeranno la mano per la prima volta dopo oltre mezzo secolo. Si mette così la parola fine a una rivalità che portò i fratelli Rudolf e Adolf (Adi) Dassler a dividere i propri destini professionali, fondando due realtà di successo nello sportswear.
Non si sa esattamente perché Rudolf e Adi, artefici negli anni Venti della Gebrüder Dassler Sportschuhfabrik (balzata agli onori della cronaca dopo che Jesse Owens vinse quattro medaglie d'oro alle Olimpiadi del 1936, indossando le scarpe ideate dai due imprenditori) arrivarono alla separazione: tensioni personali e probabilmente politiche diedero il colpo di grazia a un sodalizio che sembrava molto promettente.
Fatto sta che nel 1948 Rudolf getta le basi del fenomeno Puma e, un anno dopo, Adi inventa il "marchio del Trifoglio", destinato a diventare un must per gli sportivi e non solo: si dice che ai tempi la scissione generò un piccolo terremoto nella città bavarese di Herzogenaurach, sede di entrambe le aziende, con le fazioni dei sostenitori dell'uno o dell'altro in pesante rotta di collisione.
Acqua passata: a distanza di decenni, mentre ormai la maggioranza di Puma è nelle mani del colosso francese Ppr e Adidas si è trasformata in una multinazionale da quasi 11 miliardi di euro di fatturato, le vecchie ostilità possono essere accantonate.
Lunedì, oltre alla partita e alla storica stretta di mano, è in programma per i dipendenti la proiezione del film "The Day After Peace" di Jeremy Gilley, direttore e fondatore del "Giorno della Pace". "Crediamo fermamente che lo sport possa unire il mondo" ha commentato il ceo di Adidas, Herbert Hainer, mentre Jochen Zeitz, al vertice di Puma, ha ripreso una frase di Kofi Annan: "Gli individui possono fare la differenza, ma i gruppi possono dare un contributo ancora maggiore". Che sia il primo passo per futuri progetti?
a.b.
stats